Storia

 

STORIA DELLA PARROCCHIA SACRA FAMIGLIA DI APRICENA

 

La Parrocchia Sacra Famiglia, terza parrocchia di Apricena, è stata istituita il 22 ottobre 1980 con decreto del Vescovo di Lucera e San Severo, Mons. Angelo Criscito (d.v.m.) su proposta di don Salvatore Bevere, allora arciprete parroco della Chiesa Madre. Poiché la nuova Parrocchia non possedeva né chiesa né locali pastorali, il Vescovo stabilì che il Santuario di Maria SS. Incoronata potesse funzionare da edificio di culto della Parrocchia in attesa della costruzione della nuova chiesa.

La nuova comunità ha iniziato l’attività pastorale il 29 settembre 1982 avendo come primo Parroco don Michele Rendina di Apricena (deceduto il 6 marzo 2011) fino al 31 agosto 1995, poi don Carlo Gravino di San Severo, Parroco dal 1° settembre 1995 al 31 agosto 2003 e poi con don Francesco Paolo Lombardi di Apricena, Parroco dal 1° settembre 2003 ad oggi.

Anche i Vescovi che si sono avvicendati hanno contribuito alla crescita di questa comunità. Intanto la Parrocchia nel 1986, nel piano di ristrutturazione delle Diocesi italiane, passava dalla Diocesi di Lucera a quella di San Severo con Mons. Carmelo Cassati (vescovo di San Severo dal 1986 al 1990 d.v.m.) che il 24 aprile 1988 con una solenne celebrazione eucaristica, apriva al culto la nuova chiesa Sacra Famiglia. Mons. Silvio Cesare Bonicelli (vescovo di San Severo dal 1991 al 1996 d.v.m.) diede nuovo impulso alla pastorale diocesana e parrocchiale preoccupandosi della formazione degli operatori pastorali. Mons. Michele Seccia (vescovo di San Severo dal 1997 al 2006) presiedeva il rito della dedicazione della chiesa e dell’altare il 1° febbraio 2003 e benediceva e inaugurava anche i nuovi locali pastorali. A ricordo di questo evento nel 2012 la chiesa è stata adornata di dodici croci bronzee apposte sulle dodici colonne.

La chiesa è a navata unica, entrando, sul lato sinistro si può ammirare la cappellina della Misericordia con la statua di Gesù Misericordioso benedetta il 3 aprile 2016 Domenica della Divina Misericordia nel contesto del Giubileo straordinario della Misericordia indetto da papa Francesco. Poi la cappella della Madonna del Carmelo con la statua lignea scolpita dalla ditta Mussner di Ortisei (BZ) e donata alla Parrocchia Sacra Famiglia da tutti gli artigiani e muratori di Apricena. Il 13 luglio 2006 con una solenne celebrazione eucaristica S. E. Mons. Michele Seccia, vescovo eletto di Teramo-Atri, Amministratore apostolico di San Severo benediceva la nuova statua e autorizzava la ripresa del culto, interrotto dal 1960, a partire dal 16 luglio 2006. La statua fu poi incoronata il 22 agosto 2015 durante una solenne celebrazione eucaristica presieduta da S. E. Lucio Renna, vescovo di San Severo. Sul presbiterio vi è l’ambone e l’altare in pietra delle cave di Apricena con accanto il crocifisso in legno di Ortisei (BZ). Il 30 giugno 2013 nel corso di un pellegrinaggio parrocchiale presso la Basilica Cattedrale di Santa Maria Annunziata dell’Arcidiocesi di Otranto è stata consegnata dal suo vicario generale mons. Quintino Gianfreda una teca con la reliquia dei Santi Martiri che successivamente il 7 luglio è stata collocata sotto l’altare. Alle spalle la statua della Santa Famiglia di Nazaret in vetroresina offerta dalla famiglia Franco Dell’Erba nel 1996 in occasione della prima festa esterna della S. Famiglia. La festa esterna autorizzata dall’allora Vescovo di San Severo S. E. Mons. Silvio Cesare Bonicelli, si svolge il 12 e 13 agosto (la festa liturgica si celebra la Domenica dopo Natale o il 30 dicembre). In alto, nella calotta dell’abside, un affresco di un artista locale che rappresenta episodi evangelici della Santa Famiglia di Nazaret. A sinistra dell’altare vi è il fonte battesimale in bronzo e rame offerto dalla famiglia Daniele Lalla e il portacero pasquale, sempre in bronzo e rame, offerto dalla famiglia Stefania il 26 luglio 2015 in memoria di Annapia e Marco. A destra dell’altare vi è il tabernacolo offerto dalla famiglia Biagio Ferrandino. Entrando sul lato destro si può ammirare la statua di Santa Teresa di Calcutta benedetta il 4 settembre 2016 in occasione della sua canonizzazione da parte di papa Francesco. Poi vi è la cappella di San Pio da Pietrelcina in legno, rame e ferro battuto e la statua in vetroresina del santo offerta dalla famiglia Ciampi. Infine sempre a destra la statua lignea del Papa San Giovanni Paolo II, dello scultore Mussner di Ortisei, offerta dalla famiglia Gaetano Dell’Erba e benedetta dall’Eminentissimo Signor Cardinale Salvatore De Giorgi, Arcivescovo emerito di Palermo, il 5 agosto 2011 durante una solenne celebrazione eucaristica nella piazza che successivamente sarà intitolata a questo nuovo santo. Infine un’originale acquasantiera in pietra locale offerta dalla ditta Antonio L’Altrella e benedetta la notte di Natale 2014.

La Parrocchia nel 2012 ha celebrato il suo XXX ANNIVERSARIO di attività pastorale il 29 settembre, con una solenne celebrazione eucaristica presieduta dal Vescovo di San Severo S.E. Mons. Lucio Renna, in piazza San Giovanni Paolo II.  E’ seguita poi la processione con i simulacri dei SS. Patroni di Apricena Maria SS. Incoronata e San Michele arcangelo fino alla piazza della Chiesa S. Famiglia, dove il Parroco, delegato dal Vescovo, ha presieduto il rito di apertura della Porta Santa che ha inaugurato l’Anno Giubilare fino al 29 settembre 2013.

© 2017 Parrocchia Sacra Famiglia - Apricena - All Rights Reserved. - Designed By JoomShaper - Webmaster: vincenzoluigini@hotmail.it

Please publish modules in offcanvas position.